Oratorio "San Giovanni in Platea"

La domanda che spesso viene fatta a coloro che propongono la realtà oratoriale alle famiglie e ai giovani è sempre la stessa: ma che cos’è l’oratorio? Che cosa si fa in oratorio? Ma posso venire anche io? Al fine di una maggiore comprensione di questa bellissima ed emozionante realtà, cercheremo di darne delucidazioni in merito.

Gli orientamenti pastorali della Chiesa italiana richiamano l’urgenza e la bellezza di un rinnovato impegno nell’affrontare la sfida educativa, dimensione della vita ecclesiale e sociale di fronte alla quale tutti si sentono interpellati e che molti vivono come una vera emergenza. L’attenzione riservata al campo educativo è antica e sempre nuova e ha visto la Chiesa impegnata in ogni epoca ad individuare le risposte più efficaci e qualificate; tra le iniziative messe in campo brilla la realtà oratoriale. 
Gli oratori non nascono come progetti standard, ma sono sospinti dalla capacità di lasciarsi provocare e mettere in discussione le urgenze e i bisogni del proprio tempo, per confermarsi sempre più “ponti tra la Chiesa e la strada”. Lo ricordava Giovanni Paolo II parlando ai giovani di Roma: «Condividendo la vita dei vostri coetanei nei luoghi dello studio, del divertimento, dello sport e della cultura, cercate di recare loro l’annuncio liberante del Vangelo. Rilanciate gli oratori, adeguandoli alle esigenze dei tempi, come ponti tra la Chiesa e la strada, con particolare attenzione per chi è emarginato e attraversa momenti di disagio, o è caduto nelle maglie della devianza e della delinquenza» . La sfida pertanto è quella di far diventare gli oratori spazi di accoglienza e di dialogo, dei veri ponti tra formale e l’informale, tra la conoscenza di Dio e la proposta di un incontro concreto con Lui, tra la assunzione di responsabilità per realtà locale e le sfide più grandi di noi. Benedetto XVI ha definito fortunati i ragazzi che hanno la possibilità di frequentare gli oratori e ha ricordato che «l’oratorio, come dice la parola, è un luogo dove si prega, ma anche dove si sta insieme nella gioia della fede, si fa catechesi, si gioca, si organizzano attività di servizio e di altro genere».
Con il progetto oratoriale all’interno della nostra parrocchia intendiamo contribuire in modo determinante al processo di crescita umana e spirituale, dalla fanciullezza fino alla giovinezza dei bambini-ragazzi-giovani che ci vengono affidati.
L’oratorio, come da noi inteso e portato avanti, deve rappresentare un punto solido di testimonianza di fede in una concreta comunità cristiana in cui l’inserimento del bambino, del ragazzo e del giovane è allo stesso tempo cammino personalizzato e comunitario, rispetto per gli interessi espressivi e ricreativi di ognuno e provocazione e sollecitazione verso la condizione adulta in Cristo.
Emerge con chiarezza che la missione evangelizzatrice del nostro oratorio non si esprime solamente attraverso la catechesi e l’azione liturgica, per quanto essenziali e ineludibili siano da considerare tali aspetti, ma essa tende ad essere innervata dall’esperienza di una Chiesa aperta, dove anche i ragazzi, passo dopo passo, con la loro unicità potranno contribuire a formare una comunità dove sia bello vivere insieme e condividere.

 

LE ATTIVITA' DELL'ORATORIO SI SVOLGONO OGNI SABATO DALLE 15,30 ALLE 17,30