Archivio notizie

La morte del prossimo

Esistere è occupare uno spazio e abitare dentro lo spazio. Nel linguaggio comune si dice: «Dimmi con chi stai e ti dirò chi sei», detto popolare che potrebbe essere parafrasato molto bene con: «Dimmi come impieghi lo spazio e ti dirò chi sei». È proprio vero! L’impiego dello spazio riflette ciò che ciascuno di noi realmente è. In esso rispecchiamo intenzioni, significati, sentimenti, progetti e scelte personali. Tra lo spazio e la persona vi è un rapporto di interdipendenza reciproca.

leggi di più 0 Commenti

A te adolescente

Alla vostra età anche l’amicizia non è più una cosa facile. Ma la strada dell’amore comincia proprio dall’amicizia. «Io penso che l’amore non è forte se non è penetrato di amicizia» (E. Mounier). L’amicizia e l’amore hanno la stessa sorgente, perché permettono all’uomo di amare e di essere amato. Ma l’amicizia è più importante e viene prima. L’innamoramento, se non è accompagnato da scambio di valori, di idee, di amicizia, non è destinato a durare

leggi di più 0 Commenti

Perfezione o santità?

Vi è confusione spesso evidente tra perfezione e santità. Confondere la santità con la perfezione vuol dire autocondannarsi a un’eterna insoddisfazione verso noi stessi, perché la perfezione rappresenta qualcosa dì impossibile, un obbligo improbabile, e alla fine un’infelicità suprema. Perfezione è termine umano, indica una realtà completa e compiuta, intatta e carente di nulla in tutti i suoi aspetti, ovvero una realtà che non esiste. Protagonista della perfezione è il singolo, la cui buona volontà non è in dubbio, con i suoi sforzi e le sue conquiste, di cui s’attribuisce il merito.

leggi di più 0 Commenti

Conclusi i festeggiamenti in onore della Madonna del Carmine (Galleria Fotografica)

Si sono conclusi i tradizionali festeggiamenti in onore della Madonna del Carmine. Nonostante le restrizioni volte al contenimento dell'epidemia da Covid 19 - che di fatto hanno determinato l'annullamento di tutti gli appuntamenti civili e ricreativi della festa nonché la tradizionale processione - la novena e le Sante Messe dei giorni 15 e 16 Luglio hanno visto il coinvolgimento di centinaia di fedeli ogni giorno per rendere omaggio alla Vergine. L'auspicio è che il prossimo anno possa rinnovarsi tale appuntamento nel rispetto dell'antica e sentita tradizione religiosa.

leggi di più 0 Commenti

Non utopia ma possibilità

La Teologia compie il proprio lavoro secondo il duplice movimento dell'ascolto e dell'intelligenza della fede. Tramite l'ascolto, riceve il contenuto del mistero; tramite l'intelligenza, cerca di penetrarlo e di comprenderlo fin dove possibile. Il culto a Maria e ai santi, se correttamente inteso e vissuto, non può certo essere interpretato in contrapposizione o in concorrenza con l'adorazione dovuta al Signore Gesù Cristo, unico mediatore della nuova alleanza.

leggi di più 0 Commenti

L'atto di fede

Quando apriamo la Bibbia, non ci troviamo di fronte a una sorta di trattato di filosofia o di teologia, di logica o di antropologia, ma abbiamo a che fare con una serie di scritti di autori diversi e destinati a pubblici altrettanto differenziati. Inoltre, in questi testi si esprime certamente la coerenza di Dio, che però non è la nostra coerenza: i suoi pensieri non sono i nostri pensieri, le sue vie non coincidono con le nostre.

leggi di più 0 Commenti

Novena e festa della Madonna del Carmine nella Concattedrale. Ecco il programma religioso con tutte le celebrazioni

Anche quest'anno la città di Venafro si appresta a venerare la Beata Vergine Maria del Monte Carmelo, sebbene i festeggiamenti civili saranno sospesi a causa della situazione sanitaria pandemica. Anche la tradizionale processione del 16 Luglio non avrà luogo mentre rimangono invariati tutti gli altri appuntamenti religiosi tradizionali con la novena e le celebrazioni eucaristiche che si svolgeranno nella Concattedrale per permettere la consueta e massiccia partecipazione dei fedeli nel rispetto del distanziamento sociale e con l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. Di seguito si allega il programma completo.

leggi di più 0 Commenti

La mia carne

Come può Costui darci da mangiare la sua carne? È una domanda seria quella che si fanno i Giudei. Noi siamo abituati a leggere queste parole di Gesù pensando all' Eucarestia e, forse abbiamo un po' disinnescato la portata scandalosa di ciò che contengono. Eppure, fin dall'inizio della Chiesa questo comando di Gesù era un mistero che la gente di fuori non capiva e storpiava, immaginando chissà quali banchetti umani e accusando i cristiani di cannibalismo.

leggi di più 0 Commenti

Un linguaggio materiale

Fin da piccoli veniamo seguiti, curati, accuditi, accarezzati; tutte queste attenzioni, questi gesti d’amore che riceviamo, ci insegnano come si fa ad amare. I gesti o le parole emotivamente più significativi restano custoditi in una sorta di banca interiore: rappresentano il nostro tesoro affettivo e per un certo tempo continuano a esercitare il loro valore. Quando siamo giù di corda, quando le cose della vita non funzionano per il verso giusto, quando vediamo solo la parte mezza vuota del bicchiere, ovvero sentiamo di essere solo infecondi, non c’è niente che ci può far sentire meglio di un gesto affettuoso di incoraggiamento, una carezza ricevuta da parte di una persona cara.

leggi di più 0 Commenti

L'Energia dello Spirito. Video Catechesi di mercoledì 9 Giugno 2020

0 Commenti

Ultimi appuntamenti con le catechesi del Parroco

Con la solennità del Corpus Domini si chiude il ciclo catechetico a cura del Parroco don Salvatore Rinaldi iniziato a fine settembre 2019 e svoltosi in modalità video con l'inizio dell'epidemia da Coronavirus.

Mercoledì 10 Giugno 2020 alle 8,30 verrà trasmessa l'ultima video catechesi. Dopo la pausa settimanale nella coincidenza della solennità dei Santi Martiri Nicandro, Marciano e Daria, l'ultimo appuntamento con la catechesi si svolgerà mercoledì 24 Giugno alle ore 19,30 nella chiesa San Luigi Orione con la presenza dei fedeli. Gli appuntamenti riprenderanno regolarmente nel prossimo anno pastorale.

leggi di più 0 Commenti

Adolescenza

Nel corso del tempo, la società, i modelli educativi e i miti affettivi famigliari sono profondamente cambiati. La famiglia affettiva ha sostituito quella normativa, il soggetto narcisistico è subentrato a quello edipico e il peso della vergogna e della mortificazione sociale ha preso il posto del senso di colpa. L’adolescente, con l’arrivo della pubertà, acquisisce nuove spoglie che, oltre a rivoluzionarie dotazioni, portano con sé la rivelazione di una grande verità: il corpo è finito, limitato e mortale.

leggi di più 0 Commenti

L'Energia dello Spirito. Video catechesi di mercoledì 3 Giugno 2020

0 Commenti

L'essere coppia: una sfida alla luce del Vangelo

«Le ragioni che conducono due individui ad unirsi, per formare una coppia, costituiscono uno dei misteri più affascinanti, ma anche più difficili da risolvere» – afferma icasticamente don Salvatore Rinaldi, bioeticista impegnato nel Consultorio familiare, di ispirazione cristiana, “Il Girasole”, di Venafro, e docente alla Pontificia Facoltà dell’ Italia Meridionale (sez. San Luigi). Da sempre, l’arte, la letteratura e gli stessi archetipi immaginativi si sono confrontati con l’idea stessa di coppia.

leggi di più 0 Commenti

"Nuovo sapere": terreno di dialogo

La ricerca del nuovo e l’allergia per le regole sono mosse da un forte individualismo, che cerca di massimizzare il successo, che gradisce apparire, essere alla moda, per cui gode molto dei consumi, della ricchezza cercata e posseduta, anche sfruttando gli altri, gli immigrati ben accolti purché “in nero”. Fin dall’inizio di questo tipo di ricerche si è parlato di edonismo, della ricerca del piacere, che appunto non ama troppo le regole, anzi cerca di ignorarle o di nasconderne la violazione, sfruttando gli altri.

leggi di più 0 Commenti

L'Energia dello Spirito. Video catechesi di mercoledì 27 Maggio 2020

0 Commenti

Dio dinamico - solidarietà e redenzione

Dio non solo crea, ma continua nella sua amorevole cura dell’umanità e non l’abbandona, nemmeno quando gli si voltano le spalle. Essere genitori non significa solo generare, ma aver cura dei propri figli. Amare non è solo innamorarsi, ma vivere nel quotidiano l’esperienza della cura. Il senso dell’esistenza è decisivo, ci è donato in una Rivelazione dell’amore che ci raggiunge e ci trascende. Noi abbiamo esperienza soltanto di cose che cominciano e finiscono e che quindi hanno un “da dove” e un “verso dove”.

leggi di più 0 Commenti

L'Energia dello Spirito. Video catechesi di mercoledì 20 Maggio 2020

0 Commenti

Emozioni e desiderio

L’emozione altro non è se non un’agitazione, uno scuotimento, una vibrazione dell’animo. Possiamo descriverle cosa proviamo quando vediamo il nostro amato venirci incontro: «È qualcosa che mi prende, che canalizza tutta la mia attenzione». Possiamo descrivere quello che proviamo fisiologicamente: «Mi fa battere il cuore, le mie mani sono tutte sudate». Ma, a conti fatti, la nostra descrizione non coglierebbe nel segno, perché il carattere essenziale dell’amore, come il carattere essenziale di tutte le emozioni, è l’esperienza.

leggi di più 0 Commenti

Ripresa delle celebrazioni liturgiche: le regole e le misure di sicurezza da adottare

0 Commenti

L'Energia dello Spirito. Catechesi di mercoledì 13 Maggio 2020 a cura del Parroco don Salvatore Rinaldi

0 Commenti

Avviso del Parroco - Partecipazione dei fedeli alla Sante Messe nella nostra Parrocchia

0 Commenti

"Una lettera dopo la tempesta": riflettiamo in vista della ripartenza

Un gruppo rappresentativo di persone impegnate nella promozione di una società accogliente, solidale e tollerante il 1’ maggio ha pubblicato “Una lettera dopo la tempesta”, che è possibile leggere integralmente sulla pagina facebook “Lettera nella tempesta”.

leggi di più 0 Commenti

L'Energia dello Spirito. Catechesi di Mercoledì 6 Maggio 2020

0 Commenti

Parusia: cammino nella storia

La parusia è la venuta ultima di Cristo che porta a compimento il suo mistero pasquale e ne rivela pienamente la portata salvifica per l’umanità, il cosmo e la storia. Gesù, come evento escatologico, apre al senso delle realtà ultime del mondo e dell’uomo. Ciò che in lui è già accaduto anche se in modo velato, ciò che a partire dalla risurrezione è realtà in lui che è il capo, attende la piena manifestazione in tutto il suo corpo.

leggi di più 0 Commenti

L'Energia dello Spirito. Video catechesi di mercoledì 20 Aprile 2020

0 Commenti

Vivere l'emergenza del coronavirus

Il panico è una forma di ansia generalizzata che spinge a comportamenti immediati, ma irrazionali e per lo più distruttivi. È un retaggio del nostro patrimonio biologico, legato alla paura, che avverte in tempi brevissimi un pericolo prima che intervengano i processi riflessivi. Il panico accresce la gravità dei problemi, come si è potuto notare in maniera evidente in occasione delle fughe precipitose da una regione all’altra di un Paese. Tutto ciò, oltre a portare a una ingiustificata scarsità delle risorse, contribuisce a diffondere in maniera esponenziale il contagio, creando oltretutto tensioni e rivalità tra le persone.

leggi di più 0 Commenti

Fede nella risurrezione

Il corpo glorioso del Signore risorto, come si legge nei Vangeli, risulta trasfigurato e glorioso, tanto che i discepoli di Emmaus non lo riconoscono, se non allorché spezza il pane con loro e gli stessi apostoli stentano a individuarne l’identità; allo stesso tempo, però, si presenta in continuità con quella realtà somatica che ha vissuto Gesù nella sua esistenza storica. Da questo punto di vista è particolarmente significativo il fatto che Egli non intenda presentarsi come un fantasma, ma condivida il cibo con i suoi discepoli.

leggi di più 0 Commenti

Presenza d'amore

L’uomo storico è un uomo che liberamente ha scelto la nudità e, di conseguenza, Dio, per salvare la storia, si mette pazientemente in cammino lungo la via della scelta alla nudità per farla diventare via di salvezza. Giovanni Paolo II: «L’amore di Dio è capace di chinarsi su ogni figlio prodigo, su ogni miseria morale, sul peccato.

leggi di più 0 Commenti

Gravitazione verso Dio

Il dono più grande che si possa fare a una persona è dirle l’unica verità che genera la gioia: «Dio ti ama». Noi cristiani abbiamo ricevuto da Dio stesso l’impegno di gridare la “Buona Notizia” per tutte le strade e in mezzo a tutte le disperazioni del mondo. E la “Buona Notizia” è questa: Dio ti ama! La gioia dell’uomo sta nell’accogliere Dio e nel vivere la sua stessa Vita: la Vita dell’Amore!

leggi di più 0 Commenti

Programma della Settimana Santa e della Pasqua 2020

Pubblichiamo il programma delle celebrazioni liturgiche della Settimana Santa e della Pasqua 2020. Sarà possibile partecipare alle celebrazioni attraverso la diretta streaming disponibile sulla Pagina Facebook "Parrocchia San Giovanni in Platea - Venafro" e sul Canale YouTube "Parrocchia San Giovanni in Platea".

leggi di più 0 Commenti

Dignità della donna

«La rinascita dell’umanità è cominciata dalla donna. Le donne sono fonti di vita. Eppure sono continuamente offese, picchiate, violentate, indotte a prostituirsi e a sopprimere la vita che portano in grembo. Ogni violenza inferta alla donna è una profanazione di Dio, nato da donna. Dal corpo di una donna è arrivata la salvezza per l’umanità: da come trattiamo il corpo della donna comprendiamo il nostro livello di umanità» (testo dell’omelia di papa Francesco per la festa di Maria Madre di Dio).

leggi di più 0 Commenti

Emergenza Covid-19: la Parrocchia raccoglie donazioni e beni di prima necessità per aiutare i più bisognosi

In questo periodo di grave emergenza legata al diffondersi del corona virus, la Parrocchia viene incontro ai bisogni delle famiglie e delle persone che vivono in condizioni di povertà. Per questo motivo il Parroco don Salvatore Rinaldi invita gli uomini e le donne di buona volontà a effettuare:

1) una donazione libera sul c/c postale intestato a Parrocchia San Giovanni in Platea Codice IBAN IT18 G076 0115 6000 0001 1765 864 con la seguente causale: Emergenza Covid-19

oppure

2) consegna di beni di prima necessità (alimenti a lunga conservazione o vestiario) presso il Salone del Centro Sociale "Madonna delle Rose" in Via Pedemontana n. 41.

Per informazioni su consegne e ritiro beni di prima necessità contattare preventivamente il seguente numero: 337 667 822

Il Parroco ringrazia anticipatamente.

1 Commenti

L'Energia dello Spirito. Catechesi settimanale del 25 Marzo 2020 a cura di don Salvatore Rinaldi

0 Commenti

Chi esaudisce le nostre preghiere?

Se la nostra preghiera pressante apparentemente non viene esaudita, per prima cosa chiediamoci se la
nostra fede è sufficientemente radicale. Allora non dimentichiamo mai che soltanto la preghiera fatta con
fede totale sarà sempre esaudita. Facciamo quindi nostra la preghiera degli apostoli, che un giorno si
avvicinarono a Gesù dicendogli: «Aumenta in noi la fede!».

leggi di più 0 Commenti

L'Energia dello Spirito. Secondo appuntamento con don Salvatore Rinaldi per riflettere insieme sulla Parola dell'Uomo di Nazareth

0 Commenti

Non angustiatevi!

L’ideale cristiano non è quello di un uomo e una donna tranquilli e inscalfibili; il cristiano è bene che sia preoccupato, che corra e si affanni. Ciò che muove questa corsa però non è la disperazione, ma il riflesso dello sguardo paterno e materno di Dio che per tutti si preoccupa. Tuttavia l’ansia non sarà dimenticata; sarà invece ricordata come il segno della lotta sostenuta affinché ciò che era prezioso potesse vivere.

leggi di più 0 Commenti

Apertura Chiesa S. Luigi Orione e Sante Messe in streaming

0 Commenti

L'Energia dello Spirito. Catechesi dell'11 Marzo 2020 a cura di don Salvatore Rinaldi

0 Commenti

Coraggio!

Desiderio di volare, paura di cadere; desiderio di sperare, paura di illudersi; desiderio di fidarsi, paura di rimanere delusi; desiderio di crescere e paura di sorridere… Dal punto di vista etimologico, il termine deriva dal latino coraticum o anche cor habeo, aggettivo derivante dalla parola composta cor, cordis «cuore» e dal verbo habere «avere»; quindi avere cuore.

leggi di più 0 Commenti

Decreto Vescovile inerente l'emergenza Corona Virus

Pubblichiamo integralmente il Decreto Vescovile inerente le disposizioni del Vescovo della Diocesi di Isernia-Venafro inerente la sospensione di tutte le celebrazioni liturgiche fino a venerdì 3 Aprile 2020.

La nostra Parrocchia, al fine di dare la possibilità ai fedeli di sentirsi in comunione con la propria chiesa locale, provvederà a garantire la trasmissione della celebrazione della Santa Messa domenicale in diretta streaming. Maggiori informazioni saranno fornite nei prossimi giorni.

leggi di più 0 Commenti

Comunicazione del Parroco - Questione Coronavirus

Il Parroco, in conformità con quanto previsto nel comunicato emanato in data 4/3/2020 dalla Conferenza Episcopale ''Abruzzo-Molise'', determina fino al 15 Marzo la sospensione di tutte le attività pastorali parrocchiali rivolte ai bambini, ragazzi e giovani.

 

leggi di più 0 Commenti

Gli eventi di Dio

L’intervento di Dio nelle cose della vita può essere riconosciuto solo all’interno di un atto di fede. Che le cose capitino nel momento opportuno, anche se non ne siamo consapevoli (per troppa fretta, paura, distrazione) è una dimensione della fede nella Provvidenza. Spesso ci si è resi conto di ciò che Dio aveva donato solo in una rilettura dell’esperienza, come s. Agostino nelle sue Confessioni.

leggi di più 0 Commenti

Carnevale in piazza!!!

Manca davvero poco! Vi aspettiamo numerosi per festeggiare il Carnevale nel cuore della nostra città! Tanto divertimento e allegria vi aspettano! A presto!!!

0 Commenti

Occhi e volto della madre

Se il bambino è visto dalla madre unicamente come parte di sé, in funzione della soddisfazione dei propri bisogni frustrati, ciò renderà più difficile il processo di crescita in ordine alla sua identità e nell’acquisizione di un corretto senso della realtà. Da qui l’importanza, per la stessa madre, dal padre come figura di riferimento alla pari.

leggi di più 0 Commenti

Restituire il bambino alla madre

Con l’aiuto di professionisti in materia propongo questa seconda parte. Scrive in proposito Massimo Recalcati: «nella prospettiva della psicoanalisi, le funzioni della madre e del padre non possono essere abolite da un richiamo genetico alla genitorialità che annulli la differenza sostanziale tra funzione materna e funzione paterna, magari riducendo queste funzioni, come accade già, alla definizione anonima di un genitore detto 1 e di un genitore detto 2.

leggi di più 0 Commenti

Madre: prima immagine di Dio

Aiutato da noti professionisti propongo questa prima lettura. Nell’essere umano la nascita biologica e la nascita psicologica non coincidono. Mentre la nascita biologica è un fatto ben preciso e osservabile, la nascita psicologica è frutto di un lento e complesso processo, nel quale la figura materna è un partner irrinunciabile.

leggi di più 0 Commenti

Figli di Dio

Mosè consegnò al popolo una legge che manifestava la volontà divina, ma in realtà senza avere una conoscenza diretta del Signore e senza poterne conoscere i misteri più reconditi. Per Gesù la situazione è diversa perché il Figlio «è nel seno del Padre» ed ha la possibilità di una conoscenza intima. L’ambito più proprio al ruolo di Gesù è quello di “spiegare” o “rivelare, ciò che è molto appropriato per una realtà che non è pienamente conosciuta dai destinatari.

leggi di più 0 Commenti

Programma di Natale 2019/2020

Ecco il programma di Natale in Parrocchia con tutti gli appuntamenti liturgici e ricreativi tradizionali.

Buon Natale e felice anno nuovo!

leggi di più 0 Commenti

Perché sei venuto?

Il comportamento del cristiano è una precisa conseguenza della fede che lo distingue, in ultima analisi della stessa natura di Dio che egli è chiamato a imitare nella sua vita. “Dio è amore”, totalmente amore, semplicemente amore, nient’altro che amore. Dire Trinità significa dire Amore, dire Amore significa in definitiva dire Trinità.

leggi di più 0 Commenti

La Parola si è fatta corpo

Il Verbo si dispone ad essere dato alla luce in un corpo sensibile e in un percorso di vita, in un tempo e in luoghi diversi, in una lingua e in numerosi incontri, in una tradizione e in costumi particolari. Promessa straordinaria. Dio si è fatto uomo, ha assunto la carne umana. La storia effettiva di quell’uomo di Nazareth è stata riconosciuta come presenza reale del Figlio di Dio in mezzo a noi, per il nostro bene.

leggi di più 0 Commenti

Nella loro differenza benedetta

In questo nostro «abitare e lasciarsi abitare dalla differenza dell’altro», essere maschio e femmina non sono attributi da cui far scaturire visioni stereotipate di ruoli e comportamenti; sono, piuttosto, un patrimonio da mettere in comune, da trafficare per rendere più vero e fruttuoso l’incontro. Propongo questa chiave di lettura per contribuire ad una cultura che valorizzi l’integrazione armoniosa delle differenze.

leggi di più 0 Commenti

Novena e festa dell'Immacolata Concezione

NOVENA (dal 29 Novembre al 7 Dicembre 2019)

Chiesa San Sebastiano

ore 7,00: Recita del Santo Rosario e preghiera all'Immacolata

ore 7,30: Santa Messa

(mercoledì 4 dicembre presso chiesa del Carmine)

Chiesa San Luigi Orione

ore 17,15: Recita del Santo Rosario

ore 17,45: Recita del Vespro e preghiera all'Immacolata

ore 18,00: Santa Messa

 

SOLENNITA' IMMACOLATA CONCEZIONE

Domenica 8 Dicembre 2019

ore 8,30: Santa Messa (Chiesa S. Francesco)

ore 12,00: Santa Messa (Concattedrale)

ore 18,00: Santa Messa (Chiesa S. Francesco)

 

 

L'8 Dicembre ricorre la giornata delle opere parrocchiali: ad ogni famiglia è stata consegnata una busta affinchè si lasci un'offerta per la parrocchia.

0 Commenti

In...canto di Natale - Festa parrocchiale di Natale!

Torna anche quest'anno il tradizionale appuntamento con la festa di Natale in Parrocchia. Un momento di condivisione e di gioia per vivere la straordinaria atmosfera del Natale. L'appuntamento è per sabato 21 dicembre dalle 15,30 alle 17,30! Vi aspettiamo numerosi!

leggi di più 0 Commenti

A che punto siamo?

Si dica che l’unica rivoluzione non fallita del Novecento sia stata quella delle donne. Da allora l’umanità si guarda allo specchio in modo diverso. È andata in frantumi l’immagine dell’uomo come misura di tutte le cose. E forse anche l’homo vitruviano, perfettamente iscritto nel cerchio, da allora ha cominciato a sentirsi solo. Come un astronauta perso nello spazio.

leggi di più 0 Commenti

C'è più gioia nel donare che nel ricevere

Giovedi 20 novembre si è ripetuta l’iniziativa «In farmacia per i bambini»  che si svolge in occasione della giornata mondiale dei diritti dell’infanzia,  promossa dalla Fondazione Francesca Rava – Nph Italia onlus.

 

leggi di più 0 Commenti

Superare la sofferenza

«È stato terribile. Non avrei mai immaginato che potesse accadermi una cosa simile! Da quel momento la mia vita è cambiata per sempre. Non sono più stato lo stesso. Niente è più come prima». Quando si parla di traumi, le persone si riferiscono spesso a un prima e a un dopo nella loro esistenza, a qualcosa che ha segnato un profondo cambiamento di vita: il trauma è un evento spartiacque.

leggi di più 0 Commenti

Il mio Natale in un click!

Il concorso fotografico “Il mio Natale in click!” desidera far riflettere i bambini e i ragazzi partecipanti sul senso e sulla loro visione del Natale. “Cos’è il Natale per me?” potrebbe essere una delle tantissime domande da porsi e che speriamo superino la sola visione consumista attuale. Il concorso è promosso dall’Oratorio San Giovanni In Platea, espressione di evangelizzazione parrocchiale per bambini e ragazzi della Parrocchia “San Giovanni in Platea” di Venafro e aperto a tutti i bambini e i ragazzi dai 6 ai 14 anni suddivisi in due categorie: Junior e Senior.

leggi di più 0 Commenti

Solidarietà, base della responsabilità

La solidarietà è il legame che tiene insieme le persone. Essa dipende dalla concezione che si ha della persona e della società. Esiste una visione laica di solidarietà e una visione religiosa. Ambedue convergono nel considerare la società in una prospettiva ‘organica’, nella quale vige una interdipendenza e una complementarietà tra le membra del corpo sociale.

leggi di più 0 Commenti

Solennità di tutti i Santi e commemorazione dei defunti

Programma con orari delle Sante Messe in Parrocchia nella solennità di tutti i Santi e nella commemorazione dei defunti.

leggi di più 0 Commenti

Una struttura a servizio

Il contesto territoriale in cui opera il Consultorio Familiare, coincide con quello della Diocesi di Isernia-Venafro, situata prevalentemente nella Provincia di Isernia oltre a cinque comuni della provincia di Caserta. Si estende su di una superficie di 740 Kmq, con una popolazione di circa 65.635 (dati ISTAT) abitanti distribuita su 32 Comuni.

leggi di più 0 Commenti

Matrimonio: crescere in umanità

I giovani capiscono abbastanza facilmente che il matrimonio deve diventare un’intima comunità di vita e di amore. Ma sono meno propensi a pensare che essa abbia come primo scopo quello di farli crescere nella loro umanità. Si sposano per diventare di più «persone umane», e più «capaci di relazioni umane costruttive». Ma cosa vuol dire crescere e realizzarsi?

leggi di più 0 Commenti

Capire - Dialogare - Impegnare

Il matrimonio non può essere pensato come un fatto che si spiega solo con l’attrattiva amorosa e con la gioia che due giovani provano amandosi. Il matrimonio è una vocazione, si intende dire che si entra nel matrimonio perché si è chiamati da qualcuno: chiamati per svolgere una missione. La prima realtà da costruire sarà una «intima comunità di vita e di amore».

leggi di più 0 Commenti

Agenda Pastorale sulle attività di Catechismo, Oratorio, Azione Cattolica Ragazzi e corso di cresima

Con l'avvio dell'anno pastorale 2019-2020 riprendo anche tutte le attività rivolte alla comunità parrocchiale.

Di seguito tutte le informazioni inerenti il catechismo, l'oratorio e l'Azione Cattolica Ragazzi con orari e giorni di svolgimento.

leggi di più 0 Commenti

Non basta dire "si sta bene"

Ma cosa vuol dire “vivere insieme”, e perché si vive insieme? È proprio così bello passare una vita intera sempre con la stessa persona, tra quattro mura, sempre le stesse, facendo più o meno le stesse cose, giorno dopo giorno, mettendo al mondo dei figli che danno più problemi che soddisfazioni, invecchiando insieme con i difetti e gli acciacchi che accompagnano la vecchiaia?

leggi di più 0 Commenti

Il cammino della conversione: Francesco d'Assisi

L’uomo moderno ritiene di essere diventato “adulto, libero ed emancipato”; reclamando diritti di ogni genere e rifiutando i doveri legati alla propria condizione di creatura. Il superbo “signor qualunque” pretende di essere indipendente dalla società, dalla Chiesa e da Dio stesso, illudendosi di poter ottenere “pace e sicurezza” con le proprie forze.

leggi di più 0 Commenti

L'interprete della fine dei tempi

Venuto infatti in Galilea ad annunciare l’avvento imminente del regno di Dio, Gesù dà inizio a un’intensa attività taumaturgica: quelli che vengono comunemente definiti i suoi miracoli. Stando infatti a Marco, fin dal principio di questa nuova fase del suo ministero, «guarì molti malati […] e scacciò molti demoni» (1,34). In Galilea Gesù non si presenta soltanto come il predicatore dell’avvento imminente del regno di Dio, ma accompagna questa sua predicazione con un’attività di guaritore e di esorcista.

leggi di più 0 Commenti

Sotto Colui che parla

I veri poveri sono coloro che gemono per sopravvivere, anche se in modo silenzioso, anche se la loro povertà non è materiale. I veri poveri sono consumati dal loro grido, dal loro lamento, nell’attesa di una vita nuova. La condizione di povertà non si esaurisce in una parola, ma diventa un grido che attraversa i cieli e raggiunge Dio. Che cosa esprime il grido del povero se non la sua sofferenza e solitudine, la sua delusione e speranza? (Francesco, Messaggio per la IIª Giornata mondiale dei poveri, 13 giugno 2018).

leggi di più 0 Commenti

Mi fido di Te

«Mi baci con i baci della sua bocca! Sì, migliore del vino è il tuo amore». Il bacio è l’istante in cui il respiro si fonde con il Respiro, in cui la parola tace e discende nel cuore. «Baciare», nashak in ebraico, evoca nelle lingue semitiche l’idea di «respirare insieme», di sentire lo stesso odore, di stringersi in una cosa sola, unendo nella propria persona il creato e il non creato…

leggi di più 0 Commenti

L'odio

Da un lato l’odio dice la nostra storia: dice le nostre ferite, le nostre paure. Dall’altro non è semplicemente l’opposto dell’amore, ma anzi contiene le stesse caratteristiche dell’amore: intimità (negata), passione, impegno. In base a quali di queste si attivano e a come si combinano, si avrà un odio «freddo», «caldo» o «gelido».

leggi di più 0 Commenti

L'albero delle nuove relazioni

La porta d’accesso alla possibilità di una comunicazione fluida è la percezione che si ha dell’altro essere umano che ci interpella. Cammina. Sorridi a tutti. Costruisci un album di famiglia. Conta le stelle. Imita quelli che ami. Chiama i tuoi amici al telefono. Dì a qualcuno “ti voglio bene”. Parla con Dio. Ritorna bambino un’altra volta. Salta alla corda. Abolisci la parola “rancore”.

leggi di più 0 Commenti

Avviso Sacro - Solennità dell'Assunzione della Beata Vergine Maria

Giovedì 15 Agosto 2019 - Celebrazioni Sante Messe

ore 8,30: Santa Messa - Chiesa S. Francesco
ore 12,00: Santa Messa - Chiesa Concattedrale

La Santa Messa delle 11,00 nella chiesa di S. Luigi Orione non verrà celebrata.

 

La Concattedrale di Venafro celebra la sua titolare, la Beata Vergine Maria Assunta in Cielo. Nel XVI e XVII secolo la chiesa venne completamente ristrutturata assumento le forme barocche tipiche dell'epoca. Il 21 Ottobre 1764 fu quindi riconsacrata e dedicata a Santa Maria Assunta dall'allora Vescovo Francesco Saverio Stabile.

0 Commenti

Il corpo nell'adolescente

Esiste una fase della vita giovanile in cui il sesso è scoperta, esplorazioni di dimensioni profonde e ataviche che appartengono all’essere uomo in modo inscindibile. È scoperta del proprio io biologico, del suo modo di funzionare, delle necessità e peculiarità del corpo, della percezione sensoriale; ma è anche scoperta del sé più profondo, di ciò che le percezioni del corpo muovono, dell’arricchimento della vita emozionale che deve trovare poi sbocco in una vita affettiva.

leggi di più 0 Commenti

La gioia dell'amore

Il cap. IV di Amoris laetitia, dedicato all’amore del matrimonio, è ritenuto il centro di gravità, il cuore dell’esortazione apostolica. Papa Francesco inizia così: “Tutto quanto è stato detto non è sufficiente ad esprimere il vangelo del matrimonio e della famiglia se non ci soffermiamo a parlare dell’amore”. Il Papa scava in profondità nei sentimenti dell’amore in un continuo rimando tra eros e agape.

leggi di più 0 Commenti

The Marriage Course: corso in 7 sessioni organizzato dalla Pastorale Familiare

 

Ti piacerebbe sperimentare una sessione del The Marriage Course? La Pastorale Familiare parrocchiale invita tutte le coppie, anche conviventi, al primo incontro che si svolgerà il 1 Settembre 2019! Chi vuole , e pensa che possa essere utile per la propria coppia, avrà il piacere di seguire gli incontri successivi!!!
leggi di più 0 Commenti

Finalità della dottrina sociale

Gesù Cristo ha affidato alla Chiesa la missione di instaurare il Regno di Dio, vale a dire, la missione di annunziare e di realizzare la piena liberazione e la salvezza definitiva degli uomini. Tutta l’attività della Chiesa, inclusa la sua dottrina sociale, è orientata a condurre l’umanità, anche nelle sue dimensioni naturali e sociali, verso la ricapitolazione in Cristo (CONGREGAZIONE PER LA DOTTRINA DELLA FEDE, Istr. Domus veritatis, 16).

leggi di più 0 Commenti

La verità va comunicata

Uno dei pilastri necessari per costruire una vita sociale ordinata è il rispetto della verità. Infatti, "sarebbe impossibile la convivenza umana se gli uomini non avessero fiducia reciproca, cioè se non si dicessero la verità” (San Tommaso d’Aquino, Summa theologiae, II-II, q. 109, a. 3, ad 1)».

leggi di più 0 Commenti

Processione della Madonna del Carmine - 16 Luglio 2019

0 Commenti

La nostra esistenza è mariana

Dio si è reso conto che non bastava più la sua parola donata attraverso i profeti, ma che era tempo di rendersi visibile: di farsi carne. In Cristo. Se guardiamo al mondo di oggi, dove Dio è assente, dobbiamo constatare che anch’esso è dominato dalle paure, dalle incertezze: è bene essere uomo o no? È bene vivere o no? E’ realmente un bene esistere? O forse è tutto negativo?

 

leggi di più 0 Commenti

Festa della B.V. Maria del Monte Carmelo - Programma religioso

Prosegue la tradizionale e partecipata novena in onore della B.V. Maria del Monte Carmelo presso la chiesa che le è dedicata a due passi dalla Concattedrale.

Di seguito presentiamo gli orari delle celebrazioni religiose in onore della Vergine nei giorni di festa che la città di Venafro, da secoli, le dedica.

leggi di più 0 Commenti

Un dialogo e un colloquio con Dio

La storia mostra che l’uomo cerca Dio prima di tutto per la sua consistenza creaturale, fragile, di solitudine, ma anche per un appello che sgorga dal segreto del cuore per cui desidera più di quello che può (Gregorio di Nissa).

leggi di più 0 Commenti

Novena e festa in onore della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo

Programma degli appuntamenti religiosi tradizionali in onore della Madonna del Carmine. Durante la novena le Sante Messe domenicali rimaranno invariate, mentre la Santa Messa delle 7,30 di domenica 7 e domenica 14  luglio nella chiesa del Carmine non verranno celebrate.

 

leggi di più 0 Commenti

Che ha fatto?

Il primo principio è il rispetto della vita per se stessa: l’intangibilità del valore della vita, il rispetto per la sua dignità. Tutta la vita ha una sua dignità: va quindi promossa, custodita e difesa. Ne consegue l’assolutezza del valore della vita: la vita è un valore assoluto che non ammette visioni diverse, ma esige convergenze.

leggi di più 0 Commenti

Custode e interprete

L’essere persona, creata ad immagine di Dio, si traduce per l’uomo in alcune capacità peculiari: razionalità, volontà libera, autocoscienza, capacità di discernere il bene e il male; in definitiva, tra le creatura visibili, solo nell’uomo vi è la capacità di conoscere ed amare Dio.

leggi di più 0 Commenti

Le decisioni di fine vita

In una società liquida, che sembra rinunciare ai tradizionali punti di riferimento, l’etica può essere considerata un’arca di Noè costruita attorno alla fraternità, al bene comune e alla cura. La bioetica ha il compito di definire in maniera sempre più accurata l’ambito di ciò che può valere non solo per il singolo, ma per tutti, assumendo i risultati del progresso scientifico, da una parte, ma sapendo, dall’altra, che non è dalla sola scienza che si può ricavare l’indicazione di quel che si deve fare.In una società liquida, che sembra rinunciare ai tradizionali punti di riferimento, l’etica può essere considerata un’arca di Noè costruita attorno alla fraternità, al bene comune e alla cura. La bioetica ha il compito di definire in maniera sempre più accurata l’ambito di ciò che può valere non solo per il singolo, ma per tutti, assumendo i risultati del progresso scientifico, da una parte, ma sapendo, dall’altra, che non è dalla sola scienza che si può ricavare l’indicazione di quel che si deve fare.

leggi di più 0 Commenti

Dio: comunione di tre persone. Nel giorno della Santissima Trinità una riflessione sul mistero dell'amore umano riflesso dell'amore trinitario

«L’uomo che non è capace di sognare è un povero diavolo, un eunuco. L’uomo che è capace di sognare e di trasformare i suoi sogni in realtà è un rivoluzionario. L’uomo che è capace di amare e di fare dell’amore uno strumento per il cambiamento è anch’egli un rivoluzionario. Il rivoluzionario quindi è un sognatore, è un amante, è un poeta, perché non si può essere rivoluzionari senza lacrime negli occhi e senza tenerezza nelle mani» (Thomás Borge, poeta del Nicaragua).

leggi di più 0 Commenti

Rassegnazione o lievito?

«Non credo che siamo stati creati per volontà di un qualche dio; tanto meno fatti “a sua immagine e somiglianza”. Non credo che ci sia un’altra vita dopo la morte, sono convinto che con l’ultimo respiro ciò che era polvere torni ad essere polvere, torni cioè nel grande flusso dell’Essere» (Corrado Augias, scrittore e giornalista, è autore di numerosi libri e di programmi televisivi).

leggi di più 0 Commenti

Ops, occasioni per sorridere! Colonia estiva organizzata dalla parrocchia

Anche questa estate ritorna l'appuntamento con la colonia estiva organizzata dalla parrocchia dal 10 giugno al 3 Agosto. Tanto divertimento per i bambini grazie alle inesauribili energie degli animatori.

Per maggiori informazioni rivolgersi ai responsabili attraverso la pagina facebook dell'Oratorio parrocchiale o contattando il numero 0865 900431.

leggi di più 0 Commenti

Servitori e custodi della vita

Gli operatori sanitari sono «per vocazione chiamati ad essere servitori e custodi della vita». La drammatica vicenda umana dell’infermiere di 42 anni, disabile affetto da paralisi cerebrale (tetraplegia) con “sindrome della veglia non responsiva” (o “stato di coscienza minima plus”).

leggi di più 0 Commenti

Un processo di crescita

C’è un empowerment di tutti, che è fondato nel battesimo e chiama tutti, uomini e donne, giovani e vecchi, alla responsabilità di dare il proprio contributo all’edificazione del popolo di Dio. (Il termine inglese empowerment indica un processo di crescita, sia dell’individuo sia del gruppo, basato sull’incremento della stima di sé, dell’autoefficacia e dell’autodeterminazione, per far emergere risorse latenti e portare l’individuo ad appropriarsi consapevolmente del suo potenziale).

leggi di più 0 Commenti

Comunioni in parrocchia domenica 19 Maggio in Concattedrale

Domenica prossima 19 Maggio 2019 alle ore 12,00 in Concattedrale 34 bambini della parrocchia riceveranno per la prima volta il sacramento dell'Eucarestia.

Le altre Sante Messe si svolgeranno regolarmente nei consueti orari: ore 8,30 in S. Francesco, ore 11,00 in S. Luigi Orione.

 

0 Commenti

Prossimo: negoziazione e comunicazione

Sono molte le ragioni e i motivi per i quali la gente si sposta nelle città. Per alcuni la città è un luogo di ricchezza, di comodità e di alta qualità della vita; per altri offre servizi e opportunità per lo sviluppo delle abilità e dei talenti di ciascuno.

leggi di più 0 Commenti

Il fallimento di Dio?

La fede cristiana in Dio parla dell’onnipotenza divina non come se fosse quella di un imperatore o di un potentissimo despota che fa fallire gli altri, ma resta personalmente invulnerabile. L’onnipotenza di Dio, per mezzo della quale creò il mondo, nella croce di Gesù si mostra, invece, nello stesso tempo, nella forma dell’impotenza del suo amore, in cui prende parte a tutta la sofferenza degli esseri umani e si assume il loro fallimento.

leggi di più 0 Commenti

Il tempo dell'ascolto

«Ascoltate. Ecco, il seminatore uscì a seminare. Mentre seminava, una parte cadde lungo la strada; vennero gli uccelli e la mangiarono. Un’altra parte cadde sul terreno sassoso, dove non c’era molta terra; e subito germogliò perché il terreno non era profondo, ma quando spuntò il sole, fu bruciata e, non avendo radici, seccò. Un’altra parte cadde tra i rovi, e i rovi crebbero, la soffocarono e non diede frutto.

leggi di più 0 Commenti

Avviso: sospensione catechesi settimanale del mercoledì

Si avvisa che le catechesi settimanali del mercoledì sono sospese. Riprenderanno regolarmente a partire da mercoledì 8 maggio alle ore 19,00 nel salone "Madonna delle Rose".

0 Commenti

Risurrezione di Gesù Cristo

Tutto fu fatto in gran fretta, perché col tramonto iniziava il giorno di Pasqua, nel quale era proibito prendersi cura dei cadaveri. L’entrata del sepolcro venne chiusa con una grossa pietra. Alcune donne, che avevano seguito Gesù fin sul Calvario senza poter far nulla per lui, tennero bene a mente il luogo del sepolcro, poiché avevano intenzione di tornare il giorno dopo il sabato per rendere al cadavere di Gesù quegli onori che non era stato possibile rendergli al momento della sepoltura, a motivo del poco tempo disponibile.

leggi di più 0 Commenti

40 anni dall'ordinazione sacerdotale di don Salvatore, il grazie degli scout

“Ascoltino o non ascoltino - perché sono una genìa di ribelli - sapranno almeno che un profeta si trova in mezzo a loro” (Ezechiele, 2,5)

Un grazie del tutto speciale va senza dubbio a te, don Salvatore, in questo anno in cui ricorre il 40° anniversario della tua ordinazione sacerdotale. Il “grazie” che noi possiamo dirti non sarà mai sufficiente per esprimerti la gratitudine che meriti per la tua presenza costante in questi 38 anni di scoutismo a Venafro e in queste 33 edizioni della nostra Via Crucis Vivente cittadina.

leggi di più 0 Commenti

XXXIII Via Crucis Vivente Scout: giovani che ci mettono la faccia!

Noi non facciamo parte della folla. La folla è senza nome. Alla folla non interessa il personaggio in sé. Alla folla interessa far parte di un gruppo per approvare o disapprovare l’uomo del momento. Incontreremo sempre nella nostra vita la folla, ma alla folla non piace rivelarsi. Noi invece abbiamo iniziato questa XXXIII Via Crucis Vivente con il termine “accoglienza”. Accogliere non significa far parte della folla, ma è un rapporto, un io davanti a un tu.

leggi di più 0 Commenti

Il giovane: il futuro del Paese

Indifferenza per la trascendenza; perdita della “grammatica della religione”, da cui estraneità e lontananza rispetto ai contesti comunitari di una religione istituzionale: queste sono le caratteristiche prevalenti nella sensibilità giovanile. La domanda di senso e di Dio non è spenta nei giovani. Avrebbero bisogno di incontrare esempi e proposte di vita cristiana autentica, che facessero loro vedere e capire che la gioia e la realizzazione di sé sono inscritte in un modo umano, pienamente umano, di vivere il Vangelo.

leggi di più 0 Commenti

Domenica delle Palme 2019 (Album fotografico)

Rievocazione proposta dai bambini e ragazzi della parrocchia sull'entrata trionfale di Gesù a Gerusalemme con canti di Osanna.

leggi di più 0 Commenti